Come aumentare le vendite online investendo 0€

Quante volte hai sentito dire: Senza pubblicare annunci a pagamento è difficile, se no. impossibile, aumentare le vendite online.

aumentare le vendite online

Se credi a questa affermazione, non sei solo. Molti altri proprietari di negozi di e-commerce infondono questo approccio nelle loro menti. Hanno buttato un sacco di soldi in Facebook ADS ogni singolo giorno negli ultimi tempi.

Ma ti sveliamo un segreto: promuovere un’attività di e-commerce senza budget è difficile, ma è possibile.

Puoi aumentare le vendite online senza spendere un centesimo in pubblicità.

In questo post illustreremo 7 metodi efficaci per aumentare le vendite online del tuo e-commerce in breve tempo. Una buona notizia è che questi metodi sono utili anche per costruire una relazione duratura con i tuoi clienti, che in seguito ti aiuterà ad ottenere maggiori vendite.

Ecco i metodi che suggeriamo:

1. Promuovi le vendite grazie ad Instagram

Gli instagrammer adorano seguire i loro Brand preferiti.

  • Il 72% degli utenti Instagram si sente incoraggiato ad agire dopo aver visto una foto o una stories.
  • Il 38% dei clienti afferma di acquistare spesso prodotti che vede su Instagram.

Instagram può (davvero) essere un driver enorme per la tua attività.

➤ Rendi “shoppable” il tuo Instagram

Crea una galleria Shopping Instagram ed aggiungi il link di questa galleria alla tua biografia. Dai un’occhiata alla pagina Instagram di Pura Vida Bracelets:

instagram shopping

Nota il link nella loro biografia. Cliccaci sopra e verrai indirizzato al loro storefront Instagram.

instagram shopping

Il negozio di Pura Vida è progettato rispettando le guidelines creative del proprio account Instagram. Ogni post di Instagram mostra ogni singolo prodotto in vendita. Pertanto, gli acquirenti possono vivere un’esperienza senza interruzioni ed ottenere un’immagine perfetta di come indossare un braccialetto.

Quando fai clic sull’immagine di un prodotto nella loro vetrina, conoscerai subito il prezzo di quel prodotto. Se vuoi averlo, fai clic sul pulsante Aggiungi al carrello per aggiungerlo al carrello.

instagram shopping

Per creare un negozio Instagram come Pura Vida puoi utilizzare strumenti come Foursixty e Like2buy.

➤ Collabora con gli influencer

Ci sono un sacco di articoli di marketing sugli influencer. La maggior parte dimostra che il marketing degli influencer funziona. Per creare una strategia di marketing basata sugli influencer procedi come segue:

  1. conosci i tuoi obiettivi, il tuo pubblico e il tuo budget
  2. crea un personaggio influencer
  3. crea contenuti interessanti
  4. utilizza le metriche per misurare la tua campagna influencer

Sembra complicato, vero?

Ora ti forniremo quattro strategie base che ti aiuteranno a lavorare con successo con gli influencer. Questi sono i modi migliori per offrirti vendite REALI.

➤ Recensioni dei prodotti

Offri un prodotto gratuito o un regalo agli Influencer che in cambio pubblicheranno una recensione. Puoi scrivere la recensione per conto tuo e poi inviarla agli Influencer o chiedere loro di creare contenuti per te.

influencer marketing

➤ Pubblicazioni e menzioni sponsorizzate

Funzona così: paghi i tuoi Influencer in modo che citino il tuo Brand o i tuoi prodotti nei loro post. Questa è una delle strategie di Influencer marketing più utilizzate.

influencer marketing

➤ Unboxing video

In questa strategia gli influencer registreranno un video di se stessi mentre disimballano il tuo prodotto, esplorandone le caratteristiche. Possono provare il prodotto, mostrare emozioni quando lo usano ed aumentare la fiducia dei loro follower nell’acquistare da te.

influencer marketing

➤ Concorsi gratuiti

Le persone adorano vincere qualcosa. Per dare quella sensazione ai tuoi potenziali clienti, puoi offrire agli Influencer un prodotto o un dono gratuito e chiedere loro di fare un omaggio ai loro follower. Come ha fatto Butterfinger:

2. Sfruttare i bias cognitivi come “loss aversion” per aumentare il senso di urgenza

Loss aversion? Cosa significa? È una nuova strategia di marketing? La risposta è no. È utilizzata già da molto tempo.

“Offerta last minute!”

“Questa è l’ultima possibilità. Agisci ora!”

I bias cognitivi possono essere sfruttati nel marketing: gli utenti ormai tendono ad ignorare la pubblicità tradizionale che viene “filtrata” dal cervello e classificata come informazione non desiderata; facendo leva su alcuni bias cognitivi, invece, è possibile attirare l’attenzione degli utenti.

Per la maggior parte delle persone evitare una perdita è una motivazione più forte rispetto a ottenere un guadagno. Per questo si utilizzano gli indicatori di scarsità che lasciano intendere che un certo prodotto o una certa offerta sono disponibili solo in modo limitato, e che quindi si rischia di perdere l’opportunità di averli: “ultimi 2 posti disponibili”, “ultime 3 ore per approfittare dell’offerta”, etc.

Alle persone non piace perdere, i marketer lo sanno. Ecco perché utilizzano strategie di “avversione alla perdita” per vendere prodotti per anni. Grazie a queste strategie, il più delle volte si ottengono risultati incredibili. Puoi ottenere risultati grazie a questi suggerimenti:

➤ Combina avversione alla perdita con urgenza e scarsità

L’urgenza e la scarsità giocano direttamente al nostro desiderio di evitare la perdita. Non vogliamo perdere nulla, anche quando all’inizio pensiamo di non avere necessità di un dato prodotto. Per applicare questa strategia, puoi includere un conto alla rovescia in ogni pagina del prodotto.

bias cognitivi

Oppure, aggiungi sia un timer per il conto alla rovescia sia un carrello con tempo limitato. In questo modo, gli acquirenti si sentiranno più incoraggiati ad agire nell’immediato.

bias cognitivi

Offerte a tempo limitato come queste trasformano un altro fenomeno psicologico a tuo vantaggio e lo rendono un potente motivatore: Fear of Missing Out, o FOMO.

➤ Segnalazione del carrello abbandonato

Quando un acquirente aggiunge un articolo al carrello, mostra il suo evidente interesse. A questo punto ha già preso una decisione d’acquisto. Ma sembra che spesso abbia bisogno di un piccolo incoraggiamento per fare il passo successivo.

Sta a te fornire quell’elevazione. Ma non complicare le cose, a volte devi solo fargli sapere che l’offerta sta per terminare. Dai un’occhiata a questo esempio:

carrello abbandonato

Per spingere il destinatario della posta elettronica ad agire, Gilt ha utilizzato parole di come “scadrà presto” e “troppo tardi” nella sua email.

Queste parole hanno aggiunto senso di urgenza alla vendita.

3. Upsell e cross-sell per aumentare le vendite online

l’Upsell è l’atto di offrire agli acquirenti un oggetto più costoso (migliore) quando aggiungono un prodotto al carrello o raggiungono la pagina di pagamento. Quando si esegue l’upsell dei prodotti, l’obiettivo è quello di aumentare il valore medio degli ordini (AOV).

upsell

Quando gli acquirenti cliccano sul “braccialetto in conchiglia bianca”, puoi convertirli all’acquisto di in un braccialetto migliore per soli $11,26 in più. Questa è una pura ascesa.

Un altro modo per aumentare AOV è quello di vendere prodotti incrociati, strategia chiamata cross-sell. È semplicemente l’atto di vendere prodotti aggiuntivi, generalmente complementari, dopo che gli acquirenti aggiungono un articolo al carrello.

cross-sell

Invece di passare ad una versione migliore del “braccialetto in conchiglia bianca”, l’acquirente sta ora aggiungendo altri tre bracciali al carrello. Di seguito è riportato un confronto tra upselling e cross-selling.

confronto upsell e cross-sell

Segui questi semplici passaggi per iniziare con l’upsell e il cross-sell:

  1. installa un’app di upsell
  2. seleziona i migliori prodotti per l’upselling o il cross-sell
  3. test A/B dell’offerta per 1 o 2 settimane
  4. misura, modifica la tua tattica e ripeti il ​​processo

4. Invia email di segnalazione del carrello abbandonato

Non tutti gli acquirenti che aggiungono un prodotto al carrello compreranno immediatamente. Alcuni di essi possono fare clic sul pulsante “Aggiungi al carrello” per poi abbandonare il carrello.

Ecco le ultime statistiche: ¾ degli acquirenti scelgono di lasciare un negozio senza completare il checkout. Il tasso più alto di abbandono del carrello è sui telefoni cellulari. Non importa quanto siano buoni i tuoi prodotti, questa situazione può capitare continuamente.

È inevitabile, ma ciò non significa che non puoi fare nulla per aumentare le vendite online. Hai un’arma segreta per recuperare i carrelli abbandonati senza spendere soldi extra: inviare e-mail per segnalare il carrello abbandonato.

Il modo migliore per mettere in opera questa strategia è installare uno strumento di automazione della posta elettronica come un Mailbot.

carrello abbandonato

Tutto quello che devi fare è personalizzare un modello di email, aggiungere uno sconto per motivare i destinatari a completare il checkout e salvare l’e-mail.

Puoi anche specificare l’ora in cui desideri che la tua e-mail venga inviata. Successivamente, il processo di invio e-mail si avvia con il pilota automatico.

➤ Genera fiducia negli Utenti

I nuovi potenziali acquirenti sono soliti lasciare il negozio senza effettuare acquisti. Stanno spesso attenti e impiegano molto tempo per valutare un acquisto prima di aprire i loro portafogli.

Generare fiducia nel negozio online aumentandone l’indice di conversione e le vendite grazie a sigilli di qualità, recensioni dei clienti e garanzie di rimborso è oramai un passo fondamentale per ogni e-commerce che si rispetti.

trusted shop

Ad esempio, Trusted shop mostra la valutazione a stelle e le recensioni di ciascun prodotto o del Brand stesso. In questo modo, il Brand può creare fiducia con i destinatari ed incoraggiarli a completare l’ordine.

➤ Spotlight su un singolo prodotto

Se un’e-mail di segnalazione del carrello abbandonata include più di un prodotto, i potenziali clienti potrebbero non avere le stesse intenzioni di acquisto per tutti quegli articoli.

Per risolvere questo problema dovresti concentrarti sulla rivendita (o sullo spotlight) di un singolo prodotto.

  1. Scegli il prodotto più venduto o più valutato nel carrello poiché ha una conversione elevata.
  2. in particolare, evidenzia alcuni dei vantaggi significativi (o punti di forza) di quel prodotto.
  3. Scrivi un buon testo rappresentativo ed aggiungi alcune obiettività come le recensioni.

Ecco un confronto tra un’e-mail di carrello abbandonata “tradizionale” (a sinistra) e una “creativa” (a destra) che applica l’effetto Spotlight.

aumentare le vendite online

5. Costruisci una community sui social media

Le piattaforme di social media come Facebook e Twitter sono ottime per fare branding e aumentare le vendite online. Sono spesso visti come posti meravigliosi in cui vengono mostrati foto e video interessanti. Puoi interagire con fan e clienti, aumentare la consapevolezza del Brand e supportare i problemi dei clienti tramite messaggi diretti.

Quando si tratta però di fare soldi grazie a quelle piattaforme senza pubblicare annunci a pagamento è un compito difficile. Vero?

No! Puoi utilizzare anche i social media per generare vendite. Come? Costruendo una comunità di persone affini sui social media.

I social media non sono direttamente legati al ritorno sull’investimento (ROI) e alla promozione delle vendite ma sono un ottima guida per le vendite. Ecco perché: la tua community sui social media è un luogo in cui interagisci con i tuoi follower.

È diverso da una pagina aziendale che mira al marketing. Una comunità porta un sentimento di simpatia, intimità e solidarietà. La tua community può essere la pagina del servizio clienti, dove puoi discutere con i fan, offrire sconti, organizzare concorsi e fornire altri valori.

Puoi ottenere molti contenuti generati dagli utenti (UGC) incoraggiando i follower a condividere le loro opinioni su di te e sul tuo prodotto. Quindi, utilizzare tale UGC per creare fiducia con i nuovi clienti.

Il Brand di abbigliamento Golden Tote ha creato, ad esempio, un gruppo di Facebook esclusivo per gli acquirenti che hanno già acquistato da loro.

Questo è un modo intelligente per far sentire speciali e apprezzati i clienti affiliati.

Se sei convinto di creare una community, abbiamo alcuni suggerimenti utili per te:

  1. Crea un gruppo di social media su Facebook, o un account Twitter o una community Slack, ecc.
  2. Questo gruppo dovrebbe essere dedicato a un argomento specifico in cui i tuoi potenziali clienti possono essere coinvolti.
  3. In primo luogo, devi avere alcune regole e linee guida per i membri.
  4. Cerca di mantenere la comunità positiva.
  5. Comunica con i membri ogni giorno.
  6. Se ci sono complimenti per il tuo Brand/prodotto, mostra la tua gratitudine.
  7. Non concentrarti sul marketing o sulla promozione nel gruppo.
  8. Invece, mostra il tuo aiuto (assistenza clienti) e impegno.

6. Strategia Referral

Il passaparola è da sempre lo strumento di marketing più potente. Lascia che i dati parlino da soli:

  • L’83% dei consumatori cerca consigli da familiari, colleghi e amici quando acquista qualcosa.
  • Il 71% degli acquirenti si fida delle recensioni online.
  • Il 74% dei consumatori afferma che il passaparola ha un impatto significativo sulla decisione di acquistare online.

Se gestisci un negozio di e-commerce e non hai mai usato il passaparola, è tempo che tu inizi a farlo. La migliore pratica è quella di creare un programma di riferimento con strumenti come ReferralCandy.

In altre parole, fai marketing per i clienti esistenti che già acquistano da te o per le persone che sono disposte a collaborare con te. Dai un’occhiata al programma di riferimento di Amuze, ci sono moti motivi per cui questo programma di riferimento funziona così bene:

  1. La call to action (CTA) del programma di riferimento viene sempre visualizzato nell’intestazione. Non può mancare.
  2. Il processo di rinvio è semplice e preciso.
  3. Ottieni un link di riferimento unico da condividere con altri tramite e-mail, Facebook o Twitter.

referral

Ecco un altro eccellente esempio di Modcloth.

referral

7. Ricompensa i clienti fedeli

L’ultima parte di questo post ti mostrerà come premiare i tuoi clienti utilizzando un programma di fidelizzazione.

Ma prima, iniziamo con il PERCHÉ > perché dovresti farlo.

Alcuni motivi convincenti sono:

  • Il marketing per i clienti fidelizzati è molto più economico rispetto a quello per i prospect, da 6 a 7 volte meno costoso.
  • I clienti esistenti hanno il 67% in più di probabilità di spendere soldi rispetto ai nuovi clienti.
  • Per i clienti fidelizzati, tutti gli ostacoli all’acquisto sono già stati rimossi. Sanno che sei affidabile e autentico. Sanno quanto sono qualitativi i tuoi prodotti e quanto veloce è il tuo tempo di spedizione.

Ora passa al How > Come fare?

Come proprietario di un negozio online, puoi premiare i tuoi clienti in 3 modi:

➤ Programma a ricompensa tramite punti

Il 73% dei programmi di ricompensa è basato su punti. Questo è il modo più semplice e comune per ispirare la fedeltà dei clienti. Ecco un esempio da Columbia Sportswear.

programma punti

Quando i clienti effettuano un ordine, assegnerai loro un determinato numero di punti, a seconda delle dimensioni del loro acquisto. Questi punti saranno trasformati in alcuni tipi di premi, come un regalo o uno sconto. “Spendi di più per guadagnare più punti”.

➤ Programma a ricompensa per spesa

In un programma di fidelizzazione basato sulla spesa premi i clienti con un valore in punti per ogni euro che hanno speso nel tuo negozio. È facile da comprendere, creare e mantenere.

Molti Brand preferiscono programmi di spesa poiché sono ideali per ridurre il tasso di abbandono e aumentare l’importo della transazione.

Guarda il programma di spesa di Luna Grill: Luna Grill rende chiaro il loro sistema di punti: ogni 1 punto per ogni $ 1 speso. Una volta che i clienti ottengono 100 punti, possono riscattarli per $ 5 di sconto sulla prossima visita.

programma spesa

➤ Programma a ricompensa a più livelli

Un programma su più livelli di solito include tre livelli. Ogni livello ha diversi premi. Per raggiungere il livello successivo, i clienti devono superare quello precedente. Un sistema a più livelli si basa fondamentalmente su livelli di lealtà.

Per esempio: Pacifica Beauty illustra chiaramente i vantaggi di ogni livello. Il loro programma su più livelli ha tre livelli: Friend Status, Girl Crush e Bestie. Più punti hanno i clienti, più esclusivi sono i premi che possono ottenere.

programma a livelli

Un altro grande esempio per aumentare le vendite online viene da SweetLegs. Possiamo garantire che non hai mai visto un programma su più livelli come questo: 7 livelli VIP esclusivi! Il programma su più livelli di SweetLegs consente ai clienti di guadagnare premi in denaro che riflettono quanto investono nel loro Brand, indipendentemente dal fatto che siano acquirenti occasionali o no.

spend more

Le nostre conclusioni su come aumentare le vendite online

Non fraintenderci: gli annunci a pagamento sono utili per effettuare vendite. Molto utili. Suggeriamo di utilizzare anche annunci a pagamento per promuovere i vostri prodotti.

Tuttavia, se desideri aumentare le vendite di 2X (o anche 5X, 10X) creando consapevolezza del Brand, dovresti pensare diversamente.

Gli annunci a pagamento, come gli annunci di Facebook, non sono sempre una perdita di denaro. Non ci credi? Guarda i grandi Brand nella tua nicchia che hanno avuto successo sul web. Si sono affidati esclusivamente agli annunci? Sai che la risposta è NO.

Suggeriamo comunque di creare alla base una buona strategia di marketing, non lasciare nulla al caso.