Instagram Stories – Meglio delle Facebook ADS

instagram storiesI Facebook Feed sono ancora lo strumento pubblicitario dominante di Facebook. Ma gli acquirenti delle ADS spesso passano alle Instagram Stories, uno dei servizi più gettonati dell’ultimo anno.

Il crescente interesse per le storie deriva da un maggiore utilizzo della piattaforma da parte dei consumatori e dai prezzi più convenienti, a seconda del targeting e della regione. Infatti, durante il “Facebook’s first-quarter-of-2019 earnings call” inerente agli utili del primo trimestre 2019 di Facebook, il CEO Mark Zuckerberg ha dichiarato che mezzo miliardo di persone ogni mese utilizzava storie su Facebook, Instagram e Messenger e il COO Sheryl Sandberg ha rivelato che 3 milioni di inserzionisti stavano acquistando storie.

zuckerberg

Nel secondo trimestre, il prezzo medio per annuncio è diminuito del 4% e il numero di impressioni dell’annuncio pubblicate sui nostri servizi è aumentato del 33%. Analogamente allo scorso trimestre, la crescita delle impressions è stata trainata principalmente dagli annunci sulle Instagram Stories, Instagram Feed e Facebook News Feed. Il calo su base annua del prezzo medio per annuncio riflette un continuo spostamento del mix verso gli annunci Stories e le aree geografiche che monetizzano ad un tasso più basso ” ha detto Wehner.

Brandon Doyle, fondatore di Wallaroo Media, ha dichiarato che circa il 40% dei budget della sua agenzia digitale è investito negli annunci di Stories, anche se i Feed di Instagram sono ancora i più utilizzati, seguiti da Instagram Stories, Facebook Feed, Facebook Stories e Messenger. Andrew e Gracie Foxwell, co-fondatori di Foxwell Digital, hanno dichiarato di stimare circa l’80% della spesa pubblicitaria collettiva destinata a Facebook Feed e Instagram Feed ed il 20% altrove, principalmente alle Instagram Stories.

Foxwells ha affermato che gli annunci Instagram Stories possono essere più economici del 20% rispetto agli annunci feed, a seconda del targeting.

 

Whatsapp Stories: ma davvero?!?

Kieley Taylor, responsabile globale dei social di GroupM, ha anticipato il rilascio di annunci pubblicitari all’interno dello stato di WhatsApp, la versione di Storie di quell’app.

whatsapp stories

È una notizia nota a moltissimi da qualche tempo anche se in pochi hanno realmente compreso il potenziale che le Whatsapp stories abbiano.

Le Whatsapp stories nascono come una evoluzione dello stato testuale del nostro profilo su Whatsapp. Per quanto siano meno utilizzate soprattutto in Italia, rispetto ai formati più famosi di Instagram, Facebook e Snapchat le storie su Whatsapp hanno un obiettivo ben preciso: mostrare ad una cerchia ristretta di persone ciò che stiamo facendo un determinato momento.

 

Instagram polling e annunci dinamici

La nuova funzione di annunci dinamici nelle Instagram Stories ha contribuito a favorirne l’adozione. I Foxwell hanno affermato di aver visto Instagram Stories diventare “praticabili solo dal punto di vista della risposta diretta a partire dal secondo trimestre di quest’anno (2019). Hanno iniziato a mostrare risultati promettenti nel primo trimestre, ma hanno mostrato consegne e risultati coerenti a partire da aprile 2019. ” Questo è ancora il caso delle Facebook Stories, portando ad una più lenta adozione da parte di agenzie come Wallaroo Media e Foxwell Digital.

instagram polling

L’aggiunta di più elementi interattivi sulle Instagram Stories ne ha innescato un maggiore utilizzo. All’inizio del 2019, Instagram ha aggiunto il polling agli annunci Stories. Foxwells ha affermato che gli annunci con le prestazioni migliori su Instagram Stories per le risposte dirette sono video boomerang di cinque secondi, con un sondaggio.

Taylor di GroupM ha affermato che le piacerebbe vedere maggiori funzionalità interattive ed elementi di invito all’azione come annunci di lead generation.

Ma mentre gli inserzionisti hanno goduto dell’evoluzione agli annunci Stories nell’ultimo anno, rimangono frustrati dalle crescenti incoerenze nella gestore degli annunci di Facebook. Doyle ha affermato che la sua agenzia ha riscontrato problemi di segnalazioni errate e problemi di caricamento generali sul gestore degli annunci di Facebook. Questi stessi problemi non riguardano solo le piccole agenzie digitali ma anche le grandi holding.

Nei gruppi privati ​​di Facebook o nei messaggi diretti di Twitter, gli ingegneri di Facebook hanno comunicato agli acquirenti che sono bug noti e che il lavoro per risolverli è in corso, questo è quanto hanno comunicato a Foxwells.

In sostanza: l’utilizzo delle Stories si basa sul rendere più facile per gli inserzionisti pubblicare gli annunci.

“Sappiamo che non è sufficiente rendere disponibili nuovi formati. Dobbiamo facilitare gli inserzionisti alla creazione di annunci efficaci. Lo facciamo lanciando nuovi prodotti pubblicitari e migliorando quelli esistenti per offrire più valore a persone e inserzionisti “, ha affermato Sharyl Sandberg di Facebook.

Ok Sharyl, noi aspettiamo vostri aggiornamenti.

Vuoi creare le tue Stories?

Sì, certo!No, grazie.

Lascia i tuoi contatti!